La Settimana della Moda milanese si è stabilita al Centro Culturale Cinese di via Paolo Sarpi: il forte stile cinese cattura l’attenzione del mondo

Ogni anno, nella seconda metà di febbraio, Milano è al centro dell’attenzione mondiale. Essendo una delle quattro maggiori settimane della moda nel mondo, la Milano Fashion Week in Italia è sempre stata considerata il “barometro” del design e dei consumi della moda mondiale, guidando il trend mondiale e riunendo celebrità e buyer da tutto il mondo. Ciò che è diverso quest’anno è che il Centro Culturale Cinese di Milano è stato scelto dalla migliore stilista al mondo: dal casting alla prova costumi, fino alla decisione finale, tutto il processo si è svolto qui, aggiungendo un forte stile cinese alla settimana della moda milanese.

Francesca Liberatore, conosciuta come un genio nel settore della moda italiana, è docente di fashion design in molte delle migliori scuole di moda del mondo ed è nota in questo settore. Ha partecipato alla Milano Fashion Week come giovane stilista dal 2010 al 2013 e alla New York Fashion Week dal 2014 al 2017.

Questa volta è tornata nella sua città natale e ha subito ottenuto elogi unanimi dalle principali riviste di moda, dai media e da altre persone del circolo; viene continuamente riconosciuta e supportata dalla Camera Nazionale della Moda Italiana, diventando una delle poche designer indipendenti della settimana della moda milanese.

Invitata a tenere sfilate di moda a Guangzhou, Shanghai, Harbin e in altri luoghi della Cina, Francesca è rimasta profondamente colpita dall’inestimabile cultura cinese e dal suo popolo, caloroso e ospitale. Vista la solida e duratura amicizia con il Maestro Li, nella fase iniziale della costruzione del Centro Culturale Cinese, è stata spesso invitata a seguire l’opera di realizzazione e, una volta ufficialmente completato, i forti elementi culturali e l’arte tradizionale cinese hanno profondamente attratto e ispirato il suo design creativo. Dopo aver saputo di essere stata scelta come partecipante alla settimana della moda milanese, lei e il direttore del Centro hanno deciso senza esitazione di utilizzare il sito come suo esclusivo backstage, aprendo a giovani stilisti di spicco le porte della cultura cinese e portando la bellezza di quest’ultima sulla scena mondiale.

Dal 19 al 23 febbraio più di 300 top model internazionali sono passate dal nostro Centro per partecipare alla selezione e alla sfilata di moda di Francesca. I forti elementi cinesi hanno portato ispirazione alle sue creazioni: le modelle venute a Milano per partecipare alla sfilata da tutto il mondo, dopo il lavoro, si divertivano a scattare selfie davanti a vari ornamenti e arredi con elementi cinesi.

Anche il Centro Culturale Cinese di Milano è riuscito ad attrarre l’attenzione dell’industria della moda mondiale. Julia, una modella che ha partecipato al casting, è una frequentatrice assidua delle principali sfilate della settimana della moda. Ci ha confidato: “Sono stata a molte audizioni, ma questa è la più interessante a cui abbia mai partecipato, questa volta è completamente diverso. Lo stile cinese di questo luogo rende la lunga attesa rilassante e piacevole. Tutte noi abbiamo approfittato di questo tempo di attesa per ammirare la tradizionale arte millenaria e apprezzare l’atmosfera che si respira qui, siamo entrate in contatto col personale cinese caloroso e premuroso che lavora al centro. Mio fratello sta studiando in Cina e ora voglio imparare anche io il cinese e andare a visitare questo Paese!”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *