Una “Colazione col sindaco” carica di energia positiva quella conclusasi con successo al Centro Culturale Cinese di Milano

10 febbraio 2020 Direttore Responsabile

L’8 febbraio, in concomitanza con il tradizionale festival cinese, la Festa delle Lanterne, si è svolto al Centro Culturale Cinese di Milano l’evento “Colazione col sindaco”, al quale hanno partecipato non solo la comunità, ma anche Giuseppe Sala, Sindaco di Milano, Song Xuefeng, Console Generale del Consolato Generale Cinese in Milano e i capi dei dipartimenti competenti del governo municipale della città. In tale occasione il sindaco Sala ha ringraziato i cinesi per il loro contributo allo sviluppo della città e ha espresso sostegno alla comunità cinese in questo difficile periodo. Il console generale Song Xuefeng ha affermato che i residenti cinesi e italiani nel quartiere cinese di Milano sono una comunità di destino e che in futuro sarà ancor meglio.

Li Ang, responsabile del dipartimento Relazioni Internazionali del Centro Culturale Cinese di Milano, ha condotto l’incontro e la professoressa Nicoletta dell’Accademia di Belle Arti Naba ha presentato “Hybrid Town” la mostra in corso presso il Centro, che incarna pienamente il fascino dell’integrazione culturale cinese e italiana. La popolazione locale si è espressa con entusiasmo, dimostrando amicizia e sostegno ai cinesi e fornendo commenti e suggerimenti sull’ottimizzazione della comunità.

Nel suo discorso, il Console Generale Song Xuefeng ha affermato che i cittadini milanesi hanno aiutato molto i residenti cinesi e che questi ultimi essendo grati hanno contribuito, attraverso i propri sforzi, allo sviluppo di questa zona e di Milano. Ha proseguito dicendo che le due comunità sono legate dal destino, augurandosi che l’intera comunità e Milano migliorino.

In un’intervista rilasciata a un giornalista di Phoenix TV, il sindaco Sala ha dichiarato: “In questo momento di epidemia, la gente inevitabilmente si lascia un po’ prendere dal panico, ma nel quartiere cinese di Milano vediamo armonia e tranquillità. Spero che le persone scaccino via qualsiasi allarmismo e tornino alla vita normale il prima possibile”.

Successivamente, il sindaco Sala e il Console Generale Song Xuefeng sono scesi in strada per portare un caloroso saluto nei negozi ai commercianti cinesi e hanno assaggiato la tipica colazione cinese offerta dai negozi Xiaotang Tangbao-Tang Gourmet e Guoji Shidou-International Store: Xiaolongbao (un tipo di pasta ripiena cotta al vapore), ravioli cinesi e latte di soia, uova bollite nel tè e altre leccornie. Le prelibatezze cinesi hanno incantato i palati di funzionari e cittadini milanesi, i quali hanno espresso il loro giudizio con un pollice in su.

Hanno partecipato all’evento anche Wang Huijuan, viceconsole generale del Consolato Generale Cinese in Milano, Zhou Lixin, Ye Ping, Chi Xiaoyun, Song Shengzhong, Hu Yueyan, Zhu Jinliang, e altri rappresentanti della comunità cinese d’oltremare.

I funzionari a tutti i livelli della Lombardia, dell’area metropolitana del capoluogo, della città di Milano e le persone di ogni estrazione sociale passeggiano per il quartiere cinese per esprimere il loro sostegno ai negozianti poiché loro capiscono che: sostenere l’economia alimentare cinese e la comunità cinese equivale a sostenere l’economia della regione Lombardia e l’economia italiana!

Poco dopo la conclusione dell’evento, il sindaco Sala ha aggiornato la sua pagina Facebook, scrivendo: “La “Colazione col sindaco” di oggi abbiamo scelto di tenerla al Centro Culturale Cinese, in via Paolo Sarpi. Non solo per ribadire, in questo momento complicato, la nostra solidarietà alla comunità cinese (una comunità importantissima per la nostra città e a cui appartengono circa 30mila persone), ma anche perché la storia di Sarpi racconta bene come un quartiere può crescere, affrontare le trasformazioni urbane con scelte coraggiose, diventare dinamico e attrattivo. Quando aumenta l’attrattività si pongono anche sfide nuove: penso che il compito della politica sia di non sottrarsi a queste sfide, ma di governare il cambiamento, nel confronto continuo con i cittadini, le associazioni e le forze vitali della città. Una cittadinanza che a Milano è sempre proattiva e desiderosa di partecipare. Questa mattina ne ho avuto l’ennesima conferma: è stato un momento di dialogo vivace e costruttivo, con critiche e spunti per migliorare. È così che vogliamo continuare a lavorare per Milano: insieme.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *